Federnoleggio Sicilia: taxi abusivi, bene a Giardini Naxos, ma più controlli sulle licenze

Federnoleggio Sicilia, aderente a Confesercenti, prende posizione in merito all' ordinanza emessa dal Comune di Giardini Naxos, e relativa al contrasto dell' abusivismo nell' attività di taxi e noleggio con conducente.

 

Il presidente di Federnoleggio Giuseppe Contrafatto , nei giorni scorsi ha già inviato una lettera al sindaco Nello Lo Turco, sottolineando come l' associazione condivida in pieno lo spirito dell' ordinanza nella parte riferita ai controlli volti a smascherare chi esercita illegalmente ed abusivamente l' attività di trasporto persone nel settore degli auto servizi pubblici non "di linea", a tutela degli utenti e al tempo stesso delle aziende che svolgono onestamente la stessa attività.

 

In realtà, però, l' ordinanza in questione, vietando a coloro che svolgono il servizio di noleggio con conducente di sostare sul suolo pubblico, senza che vi sia l' effettiva prenotazione del servizio, di fatto penalizza sia i clienti che le aziende che operano nella legalità.

 

In particolare, ha evidenziato Contrafatto nella lettera, si sono registrati problemi nell' area del porto turistico , in occasione dell' approdo di navi da crociera. I passeggeri infatti, non avendo trovato mezzi disponibili ad attenderli al molo, hanno dovuto richiederli ad altri comuni per soddisfare le proprie necessità. Federnoleggio dunque, auspica che l' Amministrazione di Giardini Naxos, pur continuando nella repressione dell' abusivismo, eserciti un' azione mirata nei confronti di chi svolge il servizio senza averne titolo , verificando soprattutto il possesso o meno della licenza o dell' autorizzazione comunale e di tutti gli altri requisiti previsti dalla legge.

 

L' associazione aderente a Confesercenti, inoltre, propone al Comune di Giardini di individuare un' area, nei pressi del porto, dedicata alla sosta dei mezzi e la creazione di un info point, a cui i passeggeri possano rivolgersi per richiedere servizi di trasporto in regola. La lotta all' abusivismo è un dovere di tutti a tutela delle aziende che lavorano con serietà e professionalità.

 

Stralcio da TempoStretto